domenica 26 giugno 2022

INAUGURATO IL PRESIDIO DI GENTILEZZA “FACCIAMO LA PACE?” alla Scuola dell’infanzia e scuola primaria del plesso di San Pantaleo.

Il Presidio dal titolo “Facciamo la pace” inaugurato il 06/06/2022 dalla nostra Dirigente Scolastica Antonella Borrello, nasce dalla richiesta, fatta dalla gentile prof.ssa Eleonora Denaro ,di mettere in scena un tema delicato e importante qual è quello della “PACE”, soprattutto in vista anche del periodo storico particolare che stiamo vivendo. I bambini risolvono quasi sempre i loro conflitti con una frase semplice: “facciamo la pace?” e tutto il loro mondo continua dopo un intreccio di mignoli. Evitare i conflitti è senza dubbio compito di chi sta al vertice dello Stato, ma costruire la PACE è obiettivo primario di una società civile ,che può realizzarsi solo mediante una buona e sana educazione familiare e scolastica. In questo momento è di fondamentale importanza diffondere dunque l’educazione alla pace e aiutare ed educare alla gentilezza, alla tolleranza, alla collaborazione poiché solo così, partendo da queste solide basi, si potrà costituire un mondo migliore all’interno del quale risplenderà l’arcobaleno della PACE. 



Tale iniziativa è il frutto di un lungo e intenso percorso scolastico che i nostri ragazzi hanno fatto , studiando alcuni dei più grandi pensatori e sostenitori della pace come Malala Yousafzai, Nelson Mandela, Martin Luther King, Jr., Mahatma Gandhi e senza tralasciare il simbolo per eccellenza della pace come Papa Francesco e una grande religiosa come Madre Teresa di Calcutta i quali hanno trasmesso non solo ai nostri bambini ma anche a noi insegnanti la bellezza della solidarietà, dell’aiutare il prossimo con amore e gentilezza, dell’importanza del saper cooperare insieme nella diversità in ogni sua forma. Tutto questo è stato concretamente messo in atto con una semplice mostra realizzata con cartelloni, quaderni operativi, poesie, che documentano la biografia, i pensieri e le loro opere umanitarie. “Le parole gentili possono essere brevi e facili da pronunciare, ma il loro eco è infinito. “Madre Teresa di Calcutta.

Scuola dell’infanzia e scuola primaria del plesso di San Pantaleo.
Insegnante per la Gentilezza Prof.ssa Denaro Eleonora

https://costruiamogentilezza.org/blog/presidi-per-la-pace/alla-scuola-dellinfanzia-e-alla-scuola-primaria-di-melito-di-porto-salvo-inaugurato-il-presidio-di-gentilezza-per-la-pace/


Lavori delle classe 1E e 3E (Cultura e identità dei paesaggi calabresi - Giornata nazionale dell'albero - Cittadini si diventa)

 

Gli alunni delle classi 1E e 3E del plesso Alvaro, guidati dai docenti Olga Puccio, Beniamina Lipari, Massimo Massara e Annamaria Profazio, hanno realizzato un video e un percorso interdisciplinare su "Cultura e identità dei paesaggi calabresi".







Gli alunni della classe 3E, guidati da tutto il Consiglio di classe, hanno realizzato un percorso interdisciplinare di Educazione civica dal titolo "Cittadini si diventa"






domenica 19 giugno 2022

"Linguaggi di speranza", serata culturale dell'Istituto Comprensivo Alvaro

 

Giorno 8 giugno si è svolta presso l’IC “Corrado Alvaro” la serata culturale dal titolo “Linguaggi di speranza”. Durante la serata l’orchestra formata dai ragazzi della sezione di strumento musicale diretti dalla prof.ssa Giusy Galluso e guidati dai docenti Fabio Moragas, Paolo De Benedetto e Antonio Pratticò, le classi terza B e terza C della scuola secondaria Alvaro preparati dalle docenti Alessandra Silimarco e Ida Domenica Plutino, le alunne della scuola secondaria del plesso di Roghudi insieme alla docente Elisa Scalabrini e gli alunni della scuola primaria del plesso di Bagaladi accompagnati dalla docente Mariangela Maesano, hanno espresso attraverso le note, le voci, i gesti, le immagini e i volti, il desiderio di rincontrarsi e riprendere il dialogo forzatamente interrotto dalla pandemia per testimoniare la speranza e costruire insieme un mondo migliore. La scenografia dell’evento, coordinato dalla docente Nadia Trotta, è stata curata dalla prof.ssa Eleonora Denaro.  Ha condotto la serata la docente Bianca Vadalà.

La serata si è aperta con l’Inno di Mameli eseguito dall’orchestra e dalle classi III B e III C che hanno accompagnato l’inno con la Lingua dei segni italiana, seguito dall’Inno d’Europa.

La Dirigente dell’Istituto prof.ssa Antonella Borrello ha introdotto l’evento sottolineando la volontà di definirlo “serata culturale” come espressione di cultura dei differenti linguaggi attraverso cui la scuola costruisce, insieme ai ragazzi, il dialogo educativo che li aiuterà a diventare protagonisti di domani, cittadini, testimoni e costruttori di speranza e di pace.  Ha inoltre letto il messaggio di saluto della dott.ssa Giuseppina Princi Vice presidente della Regione.. È intervenuto il sindaco Architetto Salvatore Orlando che, ribadendo l’importanza dell’istituzione scolastica, ha augurato ai ragazzi un futuro da costruire in questo territorio e non altrove.

Gli alunni hanno proposto riflessioni sul tema del bullismo, della pace e hanno recitato alcune poesie in greco di Calabria sul tema dell’amicizia. Proprio testimonianza di come essere amici e stare insieme aiuta a crescere e a sognare percorsi di pace è l’esperienza raccontata dalle alunne della scuola secondaria del plesso di Roghudi che, guidate dalla loro docente, hanno scritto e illustrato il libro “Le sette isole”.

La serata è proseguita all’insegna della gioia con esecuzioni canore e brani da parte dell’orchestra.  Durante l’esecuzione dei brani è emersa la gioia dei ragazzi e degli insegnanti che guidano con competenza, pazienza e dedizione l’orchestra, fiore all’occhiello dell’Istituto comprensivo Alvaro, per aver finalmente potuto ricominciare a suonare insieme.



giovedì 19 maggio 2022

Incontri sui temi del bullismo e cyberbullismo e discriminazioni - 18 e 19 maggio 2022

Il 18 e il 19 maggio 2022 l’Istituto comprensivo “Alvaro” di Melito P.S., guidato dal Dirigente scolastico prof.ssa Antonella Borrello, ha organizzato incontri di formazione e sensibilizzazione sui temi del bullismo, cyberbullismo e discriminazioni alla presenza del Comandante Cotronei e del Maresciallo Nicolò dell’Arma dei Carabinieri della Stazione di Melito P.S.

Agli incontri hanno partecipato diverse classi dell’Istituto che, con grande attenzione, hanno ascoltato le tematiche suddette partecipando attivamente al dibattito. Il nucleo centrale dell’incontro verteva sulla disamina degli aspetti che caratterizzano i pericolosi fenomeni oggetto della conferenza, al fine di favorire una riflessione matura sul tema.

Quando uno studente è oggetto di azioni di bullismo, ovvero è prevaricato o vittimizzato, viene esposto, ripetutamente nel corso del tempo, alle azioni offensive messe in atto deliberatamente da uno o più compagni. Di nuova generazione è, poi, il cyberbullismo, una sorta di bullismo on line. Internet ha aperto nuove possibilità per tutti noi. L’altra faccia della medaglia è però rappresentata dai rischi legati ad un uso improprio di questo strumento, come nel caso di cyberbullismo.

Quest’ultimo, simile al bullismo, ne condivide in parte la definizione. Quello effettuato on line è, infatti, anch’esso un atto aggressivo intenzionale, condotto da un individuo o gruppo d’individui, ma si avvale di varie forme di contatto elettronico, ossia diverse modalità offerte dai nuovi media soprattutto social network (Facebook, Twitter…), chat sincrone, forum online, telefonate e messaggi.

Inoltre, presenta caratteristiche proprie che lo rendono più pervasivo ed irrefrenabile. Se, infatti, il bullismo tradizionalmente era inteso come una forma di prevaricazione, singola o di gruppo, che implicava il rapporto diretto tra bullo e vittima, nel cyberbullismo i confini sono molto più estesi perché viaggiano attraverso internet.

Il Comandante Cotronei e il Maresciallo Nicolò hanno, quindi, cercato di fornire gli strumenti necessari per gestire situazioni potenzialmente problematiche e pericolose e di sviluppare consapevolezza critica su un tema così ricorrente e attuale della nostra società.









Giochi matematici d'autunno 2021

Giovedì 18 novembre 2021 si sono svolti i Giochi d’Autunno, la competizione matematica di Istituto, organizzata dal Centro Pristem per la Bocconi. Per venire incontro al variabile scenario dovuto al contenimento del contagio da Covid-19, i Giochi si sono tenuti in modalità online, sulla piattaforma Bocconi dedicata ai Giochi.

La Responsabile d’Istituto, professoressa Maria Giuseppina Surfaro, ha ricevuto il codice di partecipazione che ha comunicato ai concorrenti della scuola. La categoria C1 (per gli studenti di prima e seconda secondaria di I grado) ha avuto 60 minuti di tempo per svolgere i quesiti assegnati; la categoria C2 (per gli studenti della terza classe della secondaria di I grado e prima classe della secondaria di II grado) ha avuto, invece, 90 minuti di tempo.

Il centro Pristem ha raccolto e tabulato i dati provenienti dalle migliaia di partecipanti di tutte le scuole d’Italia, inviando ai Responsabili d’Istituto i nomi dei discenti che si sono particolarmente distinti:

Categoria C2 

Arturo Serranò

Camilla Maria Elena Bova

Emanuela Manglaviti





Categoria C1

Minniti  Maria Teresa 

Pulitanò Filippo 

Latella Letizia 

Borruto  Giuseppe

Trapani Martina

Favasuli Anna 

Martino Filippo 









Giorno 18/05/2022, in Aula Magna si è tenuta una piccola cerimonia di partecipazione in presenza della Dirigente Scolastica, prof.ssa Antonella Borrello, e della responsabile d’Istituto per i Giochi, prof.ssa Maria Giuseppina Surfaro

Il nostro Istituto, guidato dalla Dirigente Antonella Borrello, si dimostra attento alla valorizzazione delle eccellenze soprattutto in questo momento così particolare in cui i nostri ragazzi hanno bisogno della presenza costante della loro comunità educante.

domenica 3 aprile 2022

LA PANCHINA “LA PRIMAVERA DELLA GENTILEZZA”, plesso San Pantaleone

La panchina “La primavera della Gentilezza” realizzata dall’IC CORRADO ALVARO di Melito di Porto Salvo guidato dal DS Antonella Borrello, nel plesso di San Pantaleone comune di San Lorenzo in provincia di Reggio Calabria, nasce dall’idea e dalla richiesta che la gentile professoressa Eleonora Denaro ha proposto al nostro istituto. 

La realizzazione di questa panchina rappresenta il prodotto finale di un percorso scolastico, educativo -didattico che noi insegnanti abbiamo messo in atto in questi mesi, con l’obiettivo di sensibilizzare, educare ed indirizzate i nostri alunni verso uno stile di vita, un modo di pensare e di agire che fosse improntato sul valore della “
GENTILEZZA” verso il prossimo. 
La nostra panchina denominata “La primavera della Gentilezza” è stata realizzata in diverse fasi. 
La prima ha visto particolarmente coinvolti i nostri meravigliosi ragazzi i quali, con l’ausilio di noi insegnanti, hanno portato vari pezzi di legno di diversa misura. Quest’ultimi sono stati poi assemblati e tassellato con dei chiodi grazie anche all’aiuto prezioso di un genitore e del nostro collaboratore scolastico che hanno strutturato concretamente la panchina. La seconda fase ha visto protagonisti i nostri ragazzi che, con l’utilizzo della tempera, hanno dipinto l’intera panchina di viola, colore che simboleggia la gentilezza. 
La terza e ultima fase è stata caratterizzata dall’affissione su di essa di cartoncini con sopra scritte parole gentili dai più svariati colori che racchiudono in sé il significato proprio che la parola “gentilezza” intende esprimere ossia la diversità con la quale la gentilezza può essere esternata nei confronti dell’altro. 

Il messaggio che i nostri alunni hanno voluto trasmettere con la realizzazione di questo “simbolo della gentilezza” è quello che ognuno di noi, dovrebbe aver chiaro il concetto, che la gentilezza è la forma più alta di educazione e di rispetto verso le altre persone , poiché come scrisse Esopo: “nessun atto di gentilezza, per piccolo che sia, è mai sprecato”.
Prof.ssa Eleonora Denaro, Insegnante per la Gentilezza




https://costruiamogentilezza.org/blog/panchine-viola/listituto-comprensivo-corrado-alvaro-di-melito-di-porto-salvo-inaugura-la-panchina-la-primavera-della-gentilezza/


sabato 2 aprile 2022

Educazione Civica - Sostenibilità ambientale - classe 1^B, plesso Alvaro

 


CULTURA E IDENTITA’ DEI PAESAGGI CALABRESI

Tradizioni, crescita e sostenibilità

La classe I B della scuola secondaria di primo grado, nell'ambito dell'Unità di apprendimento del curricolo verticale - Ed. civica dal titolo "Cultura e identità dei paesaggi calabresi", ha affrontato la tematica della sostenibilità ambientale producendo elaborati e materiali nelle diverse discipline per conoscere e valorizzare il territorio calabrese e la propria identità e sviluppare comportamenti basati sulla convivenza civile.

Di seguito l’indirizzo del sito in cui sono pubblicate le attività svolte.

https://sites.google.com/view/educazionecivica-classe1b/home-page


INAUGURATO IL PRESIDIO DI GENTILEZZA “FACCIAMO LA PACE?” alla Scuola dell’infanzia e scuola primaria del plesso di San Pantaleo.

Il Presidio dal titolo “Facciamo la pace” inaugurato il 06/06/2022 dalla nostra Dirigente Scolastica  Antonella Borrello,   nasce dalla rich...